CONNECTED

L’Enciclopedia si scrive in Bit

Perché questo nome?

C’è una profonda connessione tra cultura ed istruzione; cultura deriva dal latino “colere“, coltivare, e qual è la definizione più appropriata di istruzione se non coltivare menti? Crediamo che in un’epoca in cui il progresso digitale sia avanzato a tal punto da permettere a milioni di dispositivi di essere simultaneamente connessi tra di loro, l’Enciclopedia, simbolo del vasto sapere umano, sia più accessibile perché in rete. Questo deve essere un vantaggio per la nostra cultura, la nostra istruzione è il nostro futuro.

Quali temi affronteremo?

Il macro argomento del nostro blog è la connessione tra la rivoluzione digitale delle macchine e la cultura dell’umanità, da tutti i suoi punti di vista.

In particolare tratteremo di:

  • Digital Art e digitalizzazione dell’Arte

    Quando si parla della digitalizzazione dell’Arte si pensa immediatamente alla Digital Art, che indica una qualsiasi forma di Arte che sia stata elaborata con strumenti digitali; in realtà negli ultimi anni sono sempre più presenti mostre e contenuti digitali per qualsiasi museo si voglia visitare (anche non fisicamente). Vogliamo ragionare sui pro e contro riguardo a questa digitalizzazione, guardando sia alle ricchezze che ciò può dare nelle scuole dei paesi più poveri, ma anche alla svalutazione che ci può essere delle vere e proprie opere d’arte.

  • Videogiochi e Letteratura: racconti di eroi all’avanguardia

    La parola “videogioco” fa immaginare a molti “l’occupazione” che più coinvolge i giovani e che nulla ha a che fare con l’evoluzione della cultura e della narrazione. Se invece affermassimo che i videogiochi sono la nuova frontiera attraverso la quale si narrano storie e avventure? È questa la tesi che vogliamo dimostrare: i videogame hanno trasformato il lettore da spettatore passivo a protagonista della storia, in grado di modificarne il corso con le proprie scelte e, per la prima volta, condividerne con l’autore l’evoluzione.

  • Internet per l’apprendimento: l’istruzione è online?

    La  principale attività dei bambini è “apprendere”: che essi stiano giocando, leggendo un libro, facendo i compiti di scuola o praticando uno sport, acquisiscono sempre informazioni propedeutiche alla loro formazione.
    Tutte queste attività, attraverso la rivoluzione digitale, si sono fortemente evolute in ambito tecnologico: essi crescono in stretto contatto con mondo virtuale, apprendendo, ed imparano ad apprendere, attraverso il web.
    Discuteremo di come si sta evolvendo il modo di imparare dei bambini e degli adulti, e dei riscontri, positivi o negativi, che hanno avuto le nuove tecnologie sviluppatesi nel settore sociale legato all’istruzione.

  • Cultura umanistica vs Era Digitale:

    Si può ancora parlare di “due culture“? Quale ruolo abbiamo noi “nativi digitali”? Siamo sicuri che la tecnologia sia d’intralcio per la cultura umanistica? Sono queste alcune domande che ci siamo posti ed a cui abbiamo tentato di rispondere, queste ed altre sono la base per un discorso più generale che tenta di comprendere questo mondo e l’immediato futuro. Per ulteriori informazioni potete trovare un articolo di presentazione.

Perché riteniamo sia importante parlare di questo?

Capire cause, conseguenze ed effetti della rivoluzione digitale sulla nostra istruzione e circa la nostra percezione di cultura, in alcune delle sue forme, è importante, sopratutto, per ipotizzare un prossimo e migliore utilizzo del digitale e della tecnologia nella nostra vita.

Siamo anche su twitter, vieni a trovarci!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

L'Enciclopedia si scrive in bit